Skip to main content

Going back into nothing

Lisa Lurati si forma dapprima come fotografa presso la scuola professionale di Vevey,
ma sin da subito il rapporto con questo mestiere e con il format fotografico è di tipo conflittuale. Si stabilisce a Berlino dove lavora presso gli studi di Tomás Saraceno e Reto Pulfer. Qui sviluppa man mano la coscienza che la fotografia fine a sé stessa è un medium che non si confà alle necessità espressive che sente di dover sviluppare. Nel 2019 si reca nella Tierra del Fuego e per la prima volta si rende conto che l’esperienza nella vastità della Pampa sudamericana ha cambiato per sempre la sua percezione del mondo; qui l’uomo non è per forza l’unità di misura di tutte le cose. Di ritorno in Svizzera, partecipa a un Master presso la scuola d’arte di Basilea, dove questo differente orizzonte si apre e si articola permettendole di esplorare nuove tecniche, includendo un rapporto con la materia e decostruendo il linguaggio fotografico.
Il suo universo mette in comunicazione macro e microcosmo, ma anche elementi del mondo magico e dell’inconscio. Viene inoltre evocata una natura le cui dimensioni sovrastano le capacità di comprensione dell’uomo. Going back into nothing ruota attorno all’esperienza che Lisa Lurati ha vissuto nel 2022, grazie a una residenza artistica organizzata da Pro Helvetia, fondazione svizzera per la cultura, che le ha permesso di esplorare alcune realtà indigene dell’Amazzonia colombiana. Il filtro di questa esperienza le ha permesso di misurarsi con una dimensione archetipica che è stata anche la porta d’accesso per una nuova fase della sua creazione. In questa, Lisa Lurati intende includere un messaggio ecologico, invitando il pubblico a decostruire la visione tipicamente occidentale che pone l’essere umano al centro del mondo.
 

Infos

Tipo di evento
Esposizione
Data
-
Share

Artisti

Details Nome Portrait
Lisa Lurati

Articoli

Instituzioni

Titolo Paese Località Details
Museo Casa Rusca
Svizzera
Locarno
Locarno